Curiosità

Il Coro Valpellice:

  • è di formazione maschile;
  • si è affermato positivamente in numerose rassegne corali nazionali ed internazionali e concorsi tra i quali Agliè, Borgo San Dalmazzo e Ivrea (2005 e 2007);
  • ha portato il suo cantare dapprima nell’ambito della valle dalla quale prende il nome, poi in Piemonte, in altre regioni italiane, in Francia, Svizzera, Germania, Belgio, Polonia e per due volte in Argentina ed in Uruguay con oltre seicentosessanta concerti, di cui più di quattrocentosettanta con l’attuale direttore Ugo Cismondi;
  • ha inciso quindici tra dischi, musicassette e CD tra i quali vale la pena di ricordare: “Canti popolari raccolti in alta Val Pellice” (aprile 2004), contenente canti popolari eseguiti per la prima volta in una inedita armonizzazione, frutto di una ricerca effettuata in loco, “Sul volo chiaro” (novembre 2008), realizzato in occasione del cinquantennale di fondazione contenente una riproduzione dei primi dischi (1962, 1974 e 1982) ed i nuovi brani del repertorio, “Italia 150” (dicembre 2010), realizzato con l’intervento e la collaborazione di altri gruppi corali nell’ambito del progetto della Regione Piemonte “Italia 150” contenente brani del Risorgimento Italiano, “Canti Nostri” (febbraio 2011), realizzato in collaborazione con il Coro Alpino Valsusa di Bussoleno (To), contenente 14 brani che percorrono i temi trattati nel libro dall’omonimo titolo dello storico Mauro Minola (dal Risorgimento alla Resistenza) e che correda il volume stesso, “Il canto dei sentieri del tempo” (maggio 2013), realizzato in occasione del cinquantacinquennale di fondazione e del trentennale di direzione di Ugo Cismondi, contenente una miscellanea di canti vecchi e nuovi che continuano a raccontare, suddivisi per temi trattati, la poesia del canto di ispirazione popolare e “Fiabe e Racconti” (novembre 2018) realizzato in occasione del sessantennale di fondazione per narrare la storia del gruppo attraverso i canti in ordine cronologico di studio e di messa in repertorio per sottolineare l’evoluzione avvenuta negli anni, adeguandosi al mutare dei tempi;
  • ha avuto dal Comune di Torre Pellice, in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, il riconoscimento di “Gruppo di Musica Popolare ed Amatoriale di Interesse Comunale” (deliberazione Giunta Comunale numero 28 del 21 febbraio 2011);
  • ha partecipato nel dicembre 2012, in rappresentanza del Piemonte, all’ottava edizione del Concerto di Natale della Coralità di Montagna tenutosi presso l’Aula di Montecitorio in Roma;
  • si è gemellato, nel corso degli anni, con il “Coro de la Municipalidad de Rafaela” (Santa Fe-Argentina) e con la “Corale di Casapinta” (Casapinta-Biella);
  • organizza annualmente a Torre Pellice la “Rassegna di Canto di Ispirazione Popolare” e lo spettacolo a tema “Auguri alla Valle” ed a Villar Pellice la rassegna corale “Quando senti Cantare”.